mercoledì 8 ottobre 2008

Filetto di maiale in crosta


Ho assaggiato questo piatto a casa di Florianne, una lontana cugina che vive in Provenza. Regione della Francia meravigliosa che spero di poter visitare prossimamente. La cara cugina, con il marito Jean Pierre, ci hanno accolto a casa loro con un pranzetto colmo di prelibatezze del posto. Questo piatto mi è piaciuto particolarmente e lei è stata così carina da regalarmi l'ingrediente segreto .... Eccolo qua. Personalmente non ho ancora cercato nei supermercati più forniti, ma un'amica mi ha detto che si trova anche da noi, non conosco esattamente il nome, comunque è senape di Digione in grani.

Io ho preferito preparare delle dosi singole perchè è più carino da presentare agli ospiti. Ho steso un rotolo di pasta sfoglia, l'ho diviso in due parti uguali. Su ciascun rettangolo ho distribuito un abbondante strato di senape, vi ho adagiato il filetto di maiale e richiuso ben bene. A questo punto basta solo spennellare il fagotto con del tuorlo d'uovo leggermente sbattuto ed infornare a 180° per un'oretta. Qui i tempi di cottura dipendono dalle dimensioni del filetto. Occorre considerare che il maiale, se poco cotto, resta parecchio legnoso. Buon appetito! Denise

3 commenti:

manu e silvia ha detto...

Sembra davvero delizioso servito così questo filetto....
Molte ricette prevedono l'abbinamento della senape alla carne.
La senape che hai usato tu, cos'a di particolare rispetto a quelle che si trovano da noi?!
Bacioni

michela ha detto...

Ma che bella idea carina.
E' vero presentati singolarmente son sicuramente più simpatici.
ciao

Denise ha detto...

Per Manu e Silvia: questa senape, rispetto a quella classica che si trova da noi, risulta meno piccante ed è piacevole sentire i granellini;
Per Michela: Trovo che la porzione singola sia molto più elegante e cuo ce anche in minor tempo!
Denise